Direttore Ice al Cairo: “Settore costruzioni apre grandi opportunità per l’Italia”

9-12-2016

EGITTO – “L’Egitto post rivoluzione/primavera araba sta lanciando una serie di mega progetti in diversi settori, compreso quello edilizio, che hanno certamente la finalità di modernizzare il Paese. Questi progetti sono risposte ad esigenze che il Paese ha, e sono una risposta del Governo alla situazione economica che caratterizza l’Egitto di oggi, una situazione che vede una contrazione importante del turismo, comparto che costituiva una fonte di valuta e  una risorsa per l’occupazione. Si stima che circa un terzo del PIL gravitasse intorno al turismo”. Massimiliano Pio Sponzilli, direttore dell’Ufficio Ice del Cairo, analizza per InfoAfrica il momento attraversato dall’Egitto e le spinte positive innescate per un cambio di marcia del Paese

“In effetti – aggiunge – c’è la duplice esigenza di modernizzare il Paese e di rispondere a questioni socio-economiche. Per questo sono stati lanciati una serie di mega progetti, alcuni dei quali estremamente importanti come la creazione di una nuova capitale, presentati nella primavera del 2015 a Sharm el Sheikh. In quella conferenza furono annunciati 44 grandi progetti per un totale di 100 miliardi di dollari di investimenti”.

Alcuni di questi progetti riguardano il settore delle costruzioni, considerato strategico per far fronte alla crescita impetuosa della popolazione (oggi l’Egitto conta circa 100 milioni di abitanti, i due terzi dei quali con meno di 34 anni di età) e quindi alla richiesta di più case, uffici, infrastrutture, ospedali, alberghi.

“Uno dei progetti più interessanti – dice ancora Sponzilli – riguarda lo spostamento del distretto della concia e della pelletteria che ora è al centro del Cairo a una trentina di chilometri dalla città. Si creerà un’opportunità incredibilmente appetitosa di bonificare quest’area in pieno centro che diventerà così una zona di sviluppo edilizio con alberghi, uffici, parchi, piscine…”.

Tanti sembrano dunque gli spazi per le aziende italiane. “Costruzioni vuol dire edilizia  - conclude il direttore dell’Ufficio Ice – e  quindi anche rifiniture, materiali da costruzione, marmo e granito, cucine, bagni, sanitari, piastrelleria, infissi, arredamento… Si aprirebbero delle praterie per le nostre imprese, per altro già presenti e apprezzate sul posto”.

Massimiliano Pio Sponzilli sarà uno dei relatori del  1° Egyptian Stone Summit, conferenza organizzata da Veronafiere al Cairo il prossimo 10 dicembre in occasione di Projex Africa e MS  Marmomacc + Samoter Africa (10-13 dicembre).

Categoria: